Debtors: i tre porcellini

Debtors: i tre porcellini_quartattenzione.net

Sintesi sui debtors per coloro che hanno solo il tempo per agire ma non per leggere e capire:

  • Tre sono i tuoi “DEBTORS”, dette società hanno il tuo stesso: Cognome Nome, COGNOME Nome, COGNOME NOME ma bada all’ortografia.
  • Tre sono le “istituzioni” che li hanno creati e li possiedono: il COMUNE, la PROCURA, il Ministero della Economia e delle Finanze, e questi tre sono appunto gli indirizzatari del tuo UCC-1.

Ortografia dei nomi

Nobile uomo vivo in corpo vivente di carne ossa e sangue, continuiamo l’analisi sull’argomento UCC recording. Ribadisco, come nel precedente post, che parliamo di UCC recording. Questa non è un’ introduzione all’argomento Uniform Commercial Code.

Oggi l’enfasi è sull’ortografia dei nomi e sul significato di questa nello specifico contesto del nostro UCC-1.

Sei già a conoscenza della frode operata al momento della dichiarazione di nascita del neo-nato a mezzo del CEDAP e successivamente al momento de l’ATTO DI NASCITA presso il COMUNE di “residenza” e/o di nascita (interessante notare che nel film Matrix il nome del protagonista è appunto Neo, infatti questi è il di-nuovo nato). Come ben sai, la stesura di questi documenti  sancisce due cose. Primo, l’incorporazione del tuo nome-aggregato di dati del quale eri e cessi di essere, da quel momento, legittimo proprietario.
Secondo, l’attribuzione di questo, attraverso uno specifico processo, a una società di diritto privato che non è di tua proprietà ma della quale diventi inconsapevolmente responsabile e della quale ti “cucchi” il debito in toto.

Riappropriazione della tua totalità

Dal momento che hai realizzato che tu non sei né un nome né una persona, né un soggetto di diritto, ma solo, e sopra ogni cosa, un uomo vivo in carne, ossa e sangue, e fatte le premesse di cui sopra, puoi dare inizio a una rocambolesca avventura che ti porterà a riappropriarti della tua totalità. Anche oltre quell’aspetto giuridico che oggi immagini.

Sai che là fuori ci sono dei “soggetti” che portano il tuo nome-aggregato di dati ma non hanno nulla a che vedere con te. Anzi esistono solo nella finzione grazie alla quale pretendono di rappresentare te e la tua proprietà, a partire dal tuo corpo, che viene usata quale “garanzia” dei loro loschi affari. Proprio  questa parola, “garanzia”, intendo partire ora.

I tre porcellini

Forse già sai che parte garantita è un altro modo di tradurre la secured party che compare in UCC (vedi il post UCC-1). Memorizza questa parola e procediamo.
Chi sono questi soggetti che bellamente vanno a zonzo portando il tuo nome-aggregato di dati nella pretesa di essere te?
Sono il tuo Cognome Nome, COGNOME Nome, COGNOME NOME…li potrei chiamare anche giocosamente i tre porcellini. E attenzione, a costo di essere pedante ti dico ancora…occhio all’ortografia.

Individuati questi tre fantomatici porcellini, tre “soggetti di diritto” privato (solo nel senso che te ne hanno privato), ora sai chi sono i tuoi DEBTOR. Adesso sai cosa mettere a garanzia e sai chi è la secured party nel tuo UCC-1.

DEBTORS

Stabiliamo insieme che il nome:cognome del quale sei il legittimo proprietario sia ermete:trismegisto.
Il tuo primary debtor sarà TRISMEGISTO ERMETE, il tuo (secondary) additional debtor sarà TRISMEGISTO Ermete, e l’ultimo sarà Trismegisto Ermete. Proseguendo nella lettura capirai anche perché li ho citati in ordine opposto rispetto alla loro creazione.

Parte garantita

L’altra party che compare in UCC-1 è come sai la secured party, ovvero la parte garantita che in questo esempio sarà ermete trismegisto. Naturalmente neppure questo sei tu,tuttavia questa è la tua legittima rappresentazione in forma di nome scritto.

Collateral

Il collateral sarà invece ogni e qualunque tua reale proprietà, a partire dal tuo corpo, la tua energia vitale, la casetta che ti sei comprato con tanti sacrifici, la macchina, il motorino, etc.

Ecco che con questa annotazione sul pubblico registro UCC, tu dichiari di essere a conoscenza della indebita appropriazione fatta al momento (e perfezionata successivamente) della tua nascita, di chi l’ha operata e di quale sia la proprietà in gioco.

Ultimo tassello: gli indirizzi dei DEBTORS

Detto tutto ciò, aggiungiamo l’ultimo tassello. Già, perchè nell’indicare i debtors come summenzionati, dovrai anche indicare se tali soggetti sono, INDIVIDUAL oppure ORGANIZATION e dove “risiedono” (da residente) tali soggetti.
Questo è un passaggio molto importante perché qui di fatto puoi in un sol colpo di spugna re-identificare questi tre debtors (i tre porcellini ), che avrai cura di indicare come ORGANIZATION, e ri-assegnarli ai loro debiti creatori-istitutori. Tali creatori sono le finzioni giuridiche anche conosciute come COMUNE, PROCURA, e Ministero della Economia e delle Finanze.

Essi però, ricordo ancora una volta, non sono, almeno in questo UCC-1 i DEBTORS che inserirai nel financing statement. Sono i creatori delle finzioni giuridiche o TRUST (nel senso più ampio del termine). Per la suddetta ragione, nel campo “mailing address” ovvero indirizzo, vorrai specificare che i “tre porcellini” usurpanti il tuo legittimo nome commerciale, sono e sono sempre state (domiciliate) presso (c/o) il COMUNE, PROCURA, e Ministero della Economia e delle Finanze e non presso quell’indirizzo di casa che pare essere il tuo.
Pare, dico pare essere perchè di fatto è un indirizzo in uno spazio virtuale che conosciamo come territorio e non il luogo reale nel quale viviamo. Da questo punto di vista siamo di fronte a una ulteriore rappresentazione immaginifica del reale e non del reale medesimo.

Domicile by former law

Stabilito quanto sopra avrai anche cura di specificare che tale indirizzo è “domicile by former law” per sottolineare che è tale solo in forza di una legge che “era” ma non è più “legge”.

Invero sappiamo entrambi che il preteso diritto codicistico sul quale poggia la legge della corporation REPUBBLICA ITALIANA è sempre e solo stato il codice di una società straniera di diritto privato che esiste solo in virtù di un franchising con la mega corporation USA…ma di questo ti ho già parlato.

Per concludere ti ricordo quindi che tu vivi e non sei residente o domiciliato in qualche luogo immaginifico del territorio (ergo virtuale rappresentazione dello spazio) che la REPUBBLICA ITALIANA pretende di controllare.

Domicilio: inganno a più livelli

Per questa ragione gli agenti delle società di diritto privato di cui sopra, quando hanno domiciliato la finzione giuridica di loro proprietà presso l’indirizzo nel territorio che pretende corrispondere con il luogo nel quale tu realmente vivi, hanno operato un inganno su più livelli.

1) Hanno creato una “persona” con il tuo stesso nome, ma che non sei tu.

2) Hanno domiciliato questa persona in una residenza che sembra indicare il luogo nel quale tu vivi, ma che invece indica la rappresentazione di questo luogo, quindi una finzione (un personaggio di fantasia può vivere solo in una casa di fantasia).

3) Ti hanno fatto credere di essere una persona che vive nel territorio, ovvero un personaggio immaginario che vive in un luogo immaginario.

Pre-requisito

Queste, e non solo queste, ragioni sono più che sufficienti per giustificare ancora una volta la necessità assoluta di dichiarare, redigere e autografare di fronte a uomini-testimoni la tua riappropriazione come pre-requisito prima di fare qualsivolglia UCC-1.

Ultimo, ma non per importanza, è il caso che ti focalizzi sul domicilio-residenza delle tre finzioni giuridiche, dei tre porcellini.

Il Comune

Sai dov’è conservato il così (anche) detto-conosciuto come il “tuo atto di nascita?”
Presso il preteso COMUNE di nascita (qui anche la PREFETTURA ha un ruolo che ora non prendiamo in considerazione).

La Procura

Chi si prende “cura” della persona istituita ne l’ATTO DI NASCITA?
La PRO-CURA…Immagina questi PROCURATORI tutti intenti a giudicare e discriminare su cosa puoi e non puoi fare, come e quando.

Ministero della Economia e delle Finanze

Infine, chi crea quella finzione, il tuo nome-cognome tutto scritto in stampatello (come sulle lapidi mortuarie) che, dal momento della sua “comparsa”, ritroverai sempre sulle varie licenze e documenti corporativi? Vedi CARTA DI IDENTITÀ, LICENZA DI GUIDA O PATENTE, ATTI DI VENDITA o ACQUISTO di “beni”?
Il Ministero della Economia e delle Finanze. E qui, appositamente, non sto parlando di obbligazioni e/o di strumenti finanziari creati sul corpo vivo di carne, ossa e sangue dell’uomo vivo, perché aprirei un vaso di pandora a dire poco orrendo.

Capisci bene che il nomignolo di tre porcellini non è scelto a caso perché questi appunto sono stati allevati e cresciuti per essere mangiati dal lupo. Tuttavia, diversamente dalla favola, il lupo non è affatto maldestro, ma abilissimo nel divorare un poco alla volta l’energia vitale di chi si identifica con essi, fino a che morte non sopraggiunga.

public financing statement
Se vuoi avere degli esempi di UCC-1 compilati secondo le indicazioni di quartattenzione visita: public financing statementpubbliche-azioni

1 comment on “Debtors: i tre porcellini

  1. mukti

    quindi attenti alle parole, tempo fa un avvocato mi ha detto: sa io sono un pro-fessionista, e se avete capito l articolo sopra della pro.cura sapete anche chi vi fa fessi per primo o no? pro.fesso male forse ? come dice quello li non so perche ho ragione ma ho ragione perche sono cosato……..,fatti non p…….te dio bono viva la romagna attorney -colui che ti gira in torno , Bar rister -colui che ti mette alla sbarra , lawyer-colui che ha giurato di mentire evvvai la mazurca del barone e del fico fiorone e…….. siate pro-fessionisti anche voi diamine

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *