Lo stato che non c’è

Lo stato che non c'è_quartattenzione.net

Oggi vorrei ragionare con te, onorevole uomo vivo in corpo vivente di carne ossa e sangue, diversamente da persona fisica, sulla origine e natura di quella nazione che chiamiamo ITALIA, ovvero lo stato che non c’è.

Lo stato che non c'è_quartattenzione.net

Da ignorante in materia quale sono, cerco sul web e trovo questa prima immagine parlante (più o meno). Non posso dire sia chiara, anzi. Ma proprio per questo è, essa stessa, la conferma di quanto il Sistema politico della Repubblica Italiana sia tutt’altro che lineare. l’immagine proviene dal sito wikimedia commons.

1^ scoperta sullo stato che non c’è

La mappa è interessante non tanto per quello che indica ma per quello che non indica.

Puoi infatti notare che la mappa riporta in bella mostra i “3 poteri”, legislativo, giudiziario ed esecutivo, ma non fa menzione del potere economico-finanziario. Eppure non ci vuole un’aquila per capire che, dalla notte dei tempi, è la ricchezza con il suo simulacro, il denaro, che hanno determinato le sorti di popolazioni, nazioni, stati, in ogni aspetto della storia.

2^ scoperta sullo stato che non c’è

Quindi mi rimetto a cercare sul web e trovo quest’altra informazione su wikipedia: “Le Regioni sono, assieme ai Comuni, alle Province, alle Città metropolitane e allo Stato, uno dei cinque elementi costitutivi della Repubblica Italiana.“.

Orpolina! Dunque lo Stato è un sottoinsieme, in quanto costitutivo, della Repubblica Italiana qualunque cosa o società di diritto sia questa Repubblica Italiana. Inoltre, per essere costitutivo deve essere preesistente.

Quindi mi sovviene la COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA ITALIANA che, all’interno dei suoi 139 articoli e seguenti disposizioni, non menziona mai il lemma REPUBBLICA ITALIANA, ma solo semplicemente “La Repubblica” o “Repubblica”. Preciso che suddetta costituzione sarebbe stata promulgata dal CAPO PROVVISORIO DELLO STATO. Noto, quindi, questa differenza nello scrivere e citare lo STATO, che non è lo stato, la REPUBBLICA, LA REPUBBLICA ITALIANA, la Repubblica Italiana. Allo stesso modo in cui Pino non è un “pino” (albero) e neppure è PINO (ad esempio acronimo di Produzione Idustrializzazione Nuovi Occhiali).

3^ scoperta sullo stato che non c’è

Già che ci sono leggo il primo articolo della costituzione della REPUBBLICA ITALIANA che recita (ricorda che siamo a teatro): “L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro. La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione.” Nello specificare che questa”Italia” è una repubblica, è evidente che gli agenti della Assemblea Costituente volevano specificare una tipologia specifica di nuova …nazione? Boh! Quindi scrivono che l’Italia è una Repubblica, specificando democratica, come a dire che avrebbe potuto essere una repubblica comunista, ad esempio. Quindi perché trasformare un nome comune (repubblica) in nome proprio?

Le tre repubbliche

Cerco ancora un poco sul web e scopro che al minimo sono state tre le repubbliche per quello che lo “storico” racconta, questo secondo wikipedia.

1) Repubblica Italiana – stato dell’Europa meridionale istituito nel 1946.

2) Repubblica Italiana (1802-1805) – stato napoleonico precursore del Regno d’Italia (1805-1814).

3) Repubblica Sociale Italiana o Repubblica di Salò – stato fantoccio durante l’ultima parte della seconda guerra mondiale.
Su quest’ultima mi chiedo se po sarà vero, visto che chi scrive oggi il commento di cui sopra è sottoposto alla giurisdizione di 1).

4^ scoperta sullo stato che non c’è

Scopro sul sito del SEC che, curiosamente, esiste anche una versione “inglese” della Repubblica Italiana, che è iscritta alla SEC (Security Exchange Commission) e porta il nome di Republic of Italy. Ha come Mailing Address “C/O SASM&F (UK) LLP 40 BANK STREET, CANARY WHARF LONDON X0 E14 5DS” e come Business Address il “MINISTRY OF ECONOMY AND FINANCE VIA XX SETTEMBRE, 97 ROME L6 00187 (44) 20 7519 7000”.

Inoltre scopro che l’agente autorizzato (Authorized Agent of the Registrant in the United State) di suddetta società, tale “THE HONORABLE ARMANDO VARRICCHIO, Italian Ambassador to the United States 3000 Whitehaven Street, N.W. Washington, D.C. 20008 (Name of Registrant)”, ha depositato degli “Annual report for foreign governments and political subdivisions” dettagliatissimi presso lo stesso registro.

SKADDEN 

Non approfondisco ulteriormente perché questo è ormai il segreto di pulcinella, ma proseguo con la ricerca per scoprire che “It is requested that copies of notices and communications from the Securities and Exchange Commission be sent to: LORENZO CORTE, ESQ, Skadden, Arps, Slate, Meagher & Flom (UK) LLP, 40 Bank Street, Canary Wharf London E14 5DS“, cioè che è richiesto che copia delle note e comunicazioni depositate al SEC da “ARMANDO” siano inviate a tale LORENZO CORTE. Cerco di capire che società è questa e così scopro che la Skadden, Arps, Slate, Meagher & Flom nick name SASM&F è una multinazionale enorme nata verosimilmente in UK.

Lo studio legale più importante e potente al mondo

Così vado a “spulciare” sui seguenti siti:

https://opencorporates.com/corporate_groupings/Skadden%20Arps

https://opencorporates.com/companies/gb/02622169

https://www.skadden.com ovvero la SASM&F

E vengo a conoscenza del fatto che la SASM&F è con ogni probabilità davvero lo studio legale più importante e potente al mondo, così almeno recita opencorporates.com “With nearly 2,000 attorneys, it is one of the highest-grossing law firms in the world” e che il LORENZO CORTE di cui sopra “è co-responsabile della società in Londra ed è specializzato si concentra in fusioni e acquisizioni transfrontaliere, tra cui acquisizioni contestate, vendite private e acquisizioni, operazioni di private equity e joint venture.

Skadden

Infine scopro che la SASM&F conta 6 società registrate presso https://www.gov.uk/government/organisations/companies-house, ovvero:

  1. – SKADDEN LIMITED 06945384 – Dissolved on 22 May 2018 C/O SKADDEN ARPS SLATE MEAGHER & FLOM (UK) LLP, 40 Bank Street Canary Wharf, London, E14 5DS;
  2. – SKADDEN ARPS SLATE MEAGHER & FLOM LIMITED, 02622169 – Incorporated on 19 June 1991 40 Bank Street, Canary Wharf, London, E14 5DS:
  3. SKADDEN LEGAL LIMITED 07511561 – Dissolved on 22 May 2018, 40 Bank Street, Canary Wharf, London, E14 5DS;
  4. SKADDEN, ARPS, SLATE, MEAGHER & FLOM (EUROPE) LLP OC310960 – Dissolved on 29 May 2018 40 Bank Street, Canary Wharf, London, E14 5DS;
  5. LAW BUREAU SKADDEN,BAKER & ALLEN LTD 07345558 – Incorporated on 13 August 2010, Dalton House, 60 Windsor Avenue, London, SW19 2RR;
  6. SKADDEN, ARPS, SLATE, MEAGHER & FLOM (CORPORATE SERVICES) LIMITED, 04849807 – Incorporated on 29 July 2003 40 Bank Street, Canary Wharf, London, E14 5DS.

Incorporazioni e dissoluzioni 

Tre di queste sono incorporate ad altre e 3 sono dissolte…strano, come è strano che dal 2017 la Republic of Italy non stia più depositando (almeno in apparenza) alcun report al SEC. Quindi sul sito della SKADDEN raccolgo altri dettagli sulla presenza della società nei 3 continenti, Asia, Americhe, Europa. Sullo stesso sito si dice della SKADDEN: “Skadden fornisce consulenza alle imprese, alle istituzioni finanziarie e alle entità governative su questioni di alto profilo, fornendo la guida di cui hanno bisogno per competere nel mondo del lavoro di oggi.” Ed io che ingenuamente pensavo al governo come quella istituzione che, diversamente dal fare commercio, amministra le risorse degli uomini che gli hanno conferito il mandato nel loro interesse!

Mi chiedo quindi che tipo di entità governativa sia questa Republic of Italy che sta tanto a cuore al nostro ambasciatore in WA DC e alla Dott.ssa Maria Cannata ex Director General – Treasury, Department – Directorate I, Ministry of Economy and Finance.

5^ scoperta sullo stato che non c’è

Proseguo nella ricerca e trovo un altro documento,il POST-EFFECTIVE AMENDMENT NO.2 TO REGISTRATION STATEMENT, UNDER SCHEDULE B OF THE SECURITIES ACT OF 1933. Anche questo documento depositato presso la SECURITIES AND EXCHANGE COMMISSION, nell’anno 2013 dal “THE HONORABLE CLAUDIO BISOGNIERO” (Italian Ambassador to the United States 3000 Whitehaven Street, N.W. Washington, D.C. 20008) WASHINGTON D.C. . Sottoscritto dal Director General – Treasury, Department – Directorate, Ministry of Economy and Finance Dott.ssa Maria Cannata, e scopro, leggendo qua e là nel report che “I titoli possono essere costituiti da obbligazioni, note o altre prove di indebitamento e possono essere emessi con o senza warrant per acquistare altri strumenti di debito. Titoli? di cosa e venduti/comprati da chi?

Proseguo la mia lettura e scopro che i titoli possono essere scambiati con altri strumenti di debito emessi dalla Repubblica Italiana o da entità di proprietà della Repubblica Italiana. Ma che cosa commercia di preciso la Republic of Italy? E se, come alcuni sostengono, è solo una società che appartiene alla REPUBBLICA ITALIANA, cosa e con chi di questa Repubblica Italiana sta commerciando?

Chi è MICHAEL IMMORDINO?

Dalla lettura del report emerge un altro fatto importante. Il report deve essere inviato, dopo la registrazione al SEC, a una nuova società: MICHAEL IMMORDINO, White & Case LLP, 5 Old Broad Street, London EC2N 1DW, United Kingdom, della quale trovo i riferimenti qui: https://www.whitecase.com/people/michael-immordino Michael Immordino è riconosciuto come un avvocato di alto livello con una significativa esperienza in finanza aziendale, fusioni e acquisizioni e private equity. La sua attività è basata congiuntamente a Londra e Milano.” E ancora Michael è riconosciuto all’unanimità come una star del mercato etc Gasp!

6^ scoperta sullo stato che non c’è

Nell’incipit del suddetto documento, sotto il logo della REPVBBLICA ITALIANA (scritto in Italiano) leggo: “Republic of Italy, Debt Securities and/or Warrants to Purchase, Up to US$10,000,000,000 or its equivalent in other currencies or a composite of other currencies.
Una cifra importante, non ti pare?

7^ scoperta sullo stato che non c’è

Sempre nello stesso documento leggo (traduzione): “L’Italia è un governo sovrano straniero. Di conseguenza, potrebbe essere difficile per gli investitori ottenere o rendere efficaci i giudizi di corti negli Stati Uniti contro l’Italia. L’Italia si sottometterà irrevocabilmente alla giurisdizione dei tribunali federali e statali nella città di New York e rinuncerà irrevocabilmente a qualsiasi immunità dalla giurisdizione di tali tribunali, nella misura consentita dalla legge italiana, ma non all’esecuzione o al processo nella sua natura. L’Italia rinuncerà a qualsiasi obiezione sulla sede, in connessione con qualsiasi azione derivante da o basata sui titoli di debito o sui warrant portati da qualsiasi detentore di titoli di debito o warrant.
Caspita! Alla faccia della sovranità dello stato! surprise

Anche qui ricompare magicamente Italy e non Republic of Italy. Strano che su documenti commerciali di cotanta importanza si risparmi sulle parole lasciando sotto intendere il termine Republic, laddove in diritto tutto ciò che è sotto inteso, ma non palesato, è ritenuto inesistente.

8^ scoperta sullo stato che non c’è

E ancora: “L’Italia ha inizialmente nominato Banque Internationale à Luxembourg come suo Agente pagatore del Luxembourg“.

Ora, vorrei davvero sapere quale è il “bene bondizzato”. Quali le securities commerciate dall’ambasciatore italiano presso WA DC, con il consenso del direttore generale del tesoro, e come questi altisonanti studi legali di Londra e Milano siano coinvolti in tale commercio.

Sintesi delle 8 scoperte sullo stato che non c’è

Tuttavia mi tengo la curiosità ancora per un poco e riprendo in rassegna le otto scoperte di cui sopra per tirare i fili.

Il quarto potere e la frammentazione dello stato che non c’è 

Ritorno alla 1^ scoperta. Ora che hai letto fin qui ti sarai reso conto che quello economico finanziario è il 4° potere di questo belpaese, il che mi porta alla 2^ scoperta. Questo belpaese è tutt’altro che una entità monolitica, anzi è costituito da “elementi quali lo stato, le province, etc”. Cosa dire poi della società chiamata Republic of Italy nei documenti depositata alla SEC? E Italy? E non dimentichiamo Il Governo, che invece compare nella prima mappa-immagine!
Se nel comprare una casa sulle bianche scogliere di Dover scrivessero nell’atto di acquisto il tuo nome in inglese, John invece di Giovanni, pensi che l’atto sarebbe valido?

Ancora il gioco dei nomi

Così mesto mesto arrivo alla 3^ scoperta. Eh sì, mi confondo un poco, lo ammetto, perché si parla dell’Italia come di una repubblica democratica il cui nome è REPUBBLICA ITALIANA, dove a questo punto non è più L’italia ad avere la caratteristica di essere una repubblica ma la Repubblica ad avere la caratteristica di essere italiana. Come la pizza italiana o l’olio italiano. Del resto la costituzione nei suoi articoli parla unicamente di Repubblica e non di REPUBBLICA ITALIANA…che questi giuristi siano stati tanto sbadati da confondere le maiuscole con le minuscole o da dimenticare parte del nome?

Furbetti. Vedo che questo gioco dei nomi non finisce mai, una vera commedia. Ma prova tu a omettere, su un documento dove compare il tuo nome-cognome (o quelli che credi tali) svariate volte, il cognome, per esempio. Invece che GIOVANNI ROSSI scrivi solo GIOVANNI, anzi no, solo Giovanni. Pensi che verrà accettato ugualmente?

La gemella dello stato che non c’è

Arrivo quindi la 4^ scoperta ovvero che la REPUBBLICA ITALIANA ha anche una “gemella” che le corrisponde curiosamente in tutto e per tutto e che si chiama Republic of Italy.

Yuhuuu US$10,000,000,000 valgono la sottomissione

Alla 5^ scoperta vedo che alte cariche istituzionali della REPUBBLICA ITALIANA commerciano titoli di questa “gemella” per la modica cifra di US$10,000,000,000, che alla 6^ scoperta capisco essere garantiti da una delle più grandi società di avvocati al mondo con sede a Londra. La 7^ scoperta poi mi spiega che per poter commerciare questa Italia si sottomette irrevocabilmente alla giurisdizione dei tribunali federali e statali nella città di New York! Dunque L’Italia rinuncia alla sua giurisdizione! Sempre che ce ne sia mai stata davvero una.

Nota bene che è definita come “un governo sovrano straniero“! quindi non stiamo parlando di una società gemella, del resto già alla 6°^scoperta ho trovato il logo della REPUBBLICA ITALIANA sopra Republic of Italy.

La cenerentola dell’informazione: Banque Internationale à Luxembourg

Termino così con l’8^ scoperta che vede la Banque Internationale à Luxembourg come Agente pagatore e mi sorprendo del fatto che non se ne parla mai in questi verbosi media italiani della Banca Internationale del Lussemburgo! Questa cenerentola dell’informazione, adombrata dalla grande Banca Cantrale Europea dalla quale Mario Draghi sentenzia con autorità ciò che è legale e ciò che non lo è.

Ora mi chiedo se non sia proprio il capitale umano il bene commercializzato, “bondizzato” alla SEC e come sia stato composto. Che il tuo e il mio atto di nascita abbiano, insieme a milioni di altri, fatto tanta strada? Che il valore del tuo corpo, della tua vita, di quella di tuo figlio siano stati monetizzati? Magari anche assicurati con strumenti derivati come Life Force Value Annuities?

Che ci siano tante “Italia” diverse d’accordo nello spacciarsi per uno stesso “STATO” (lo stato che non c’è) unitario solo quando si tratta di deprivarti del tuo corpo, proprietà, energia vitale?

Un sogno evanescente

Voglio dirti due parole di consolazione. Se tutto questo fosse un sogno evanescente. Il sogno di un regno popolato da consapevolezze immateriali, e il problema fosse non già il bene o il male, non già arricchirci o impoverirci ma trattenere la percezione di un mondo solido nel bel mezzo del vaacum cosmico, dell’assoluto, allora anche la dolorosa commedia del ruba, acchiappa e schiavizza sarebbe un modo, comunque utile, per non dissolverci tutti in un attimo di eterno presente, soffiati via da un pensiero.

Diceva giacomino (leopardi): “mortali destatevi, non siete ancora liberi dalla vita”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *